governo italiano 2005

Arrivano nuovi aggiornamenti sul caso Mediaset e sulla norma anti-scalata Vivendi.Come riportano i colleghi di Huffington Post, il Governo italiano … Presidenza del Consiglio dei Ministri. 31 luglio – Il Senato approva (con 151 sì, 1 no e 4 astenuti) il ddl per rilancio dell'economia. 0000028258 00000 n Portale del Governo Italiano Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Viene inoltre approvata (con 135 sì, 53 no e 2 astenuti) la Legge di assestamento del Bilancio. Partecipazione all'esecutivo senza rappresentanza in Consiglio dei ministri: Indipendenti: 2 ministri e 1 sottosegretario. Gli emblemi concessi ai comuni nel 2005 Comuni D.P.R. Il Senato approva in via definitiva (con 148 sì e 70 no) il ddl delega di riforma dei reati societari. 21 novembre – La Camera approva (con 402 sì, 7 no e 10 astenuti) il decreto antiterrorismo. Mettendo a confronto di due comunicati che sono giunti stanotte, il primo dal governo italiano e il secondo da ArcelorMittal, si nota subito la differenza. 20 agosto – Il Consiglio dei Ministri vara un decreto-legge contenente disposizioni urgenti per contrastare i fenomeni di violenza in occasione di competizioni sportive (il cosiddetto "decreto stadi"). Governo Berlusconi III (dal 23 aprile 2005 al 17 maggio 2006) Governo Berlusconi II (dall'11 giugno 2001 al 23 aprile 2005) XIII Legislatura (9 maggio 1996 - 9 marzo 2001) elezioni politiche il 21 aprile 1996 Governo Amato II Governo D'Alema II Governo D'Alema Governo Prodi XII Legislatura (15 aprile 1994 - 16 febbraio 1996) 0000007702 00000 n Il suo governo ha varato leggi più restrittive in merito all'immigrazione illegale (la legge Bossi-Fini) e con l'intento di fermare quella clandestina ha cercato cooperazione con i paesi dell'area mediterranea, volendo così garantire un controllo più adeguato alla frontiera meridionale dell'Unione europea. Maeci. Scuola Governo Parlamento. 23 novembre – Il Consiglio dei Ministri vara il decreto milleproroghe. italiano Sommario U.d. 0000005713 00000 n Dal Gabinetto Berlusconi II al Berlusconi III. Berlusconi-II (11 giugno 2001 - 22 aprile 2005) Berlusconi-III (23 aprile 2005 - 16 maggio 2006) XV Legislatura. 0000001008 00000 n Governo Italiano. Subito dopo è approvata in via definitiva (con 158 sì e 68 no) la Legge di Bilancio. 0000004949 00000 n Il terzo Governo Berlusconi Durata: 372 giorni (dal 23 aprile 2005 al 16 maggio 2006) Norme e politiche per la disabilità. Il governo rimase in carica dall'11 giugno 2001 [1] [2] al 23 aprile 2005 [3] , per un totale di 1 412 giorni, ovvero 3 anni, 10 mesi e 12 giorni. 11 ottobre – La Camera approva (con 430 sì, 17 no e 13 astenuti) il decreto stadi. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 3 ott 2020 alle 23:48. La Camera approva (con 288 sì, 5 no e 128 astenuti) il decreto rifiuti. 27 novembre – Il Senato approva in via definitiva il decreto anti-talibani. trailer << /Size 261 /Info 231 0 R /Root 234 0 R /Prev 543238 /ID[<861fa8af6e7d74c1bd8c50b56e9b7d7f><7fec739fb7eaa473dc487c8c464d1c61>] >> startxref 0 %%EOF 234 0 obj << /Type /Catalog /Pages 225 0 R /Metadata 232 0 R /PageLabels 223 0 R >> endobj 259 0 obj << /S 1391 /L 1528 /Filter /FlateDecode /Length 260 0 R >> stream 3 agosto – La Camera approva in via definitiva il decreto rifiuti. 0000167518 00000 n 21 giugno – Il governo ottiene la fiducia alla Camera con 351 sì e 261 no. In totale sono state forse più di 80: alcune sono durate per pochi giorni, altre si sono dilungate per mesi. Il Nuovo PSI e l'UDC si dichiarano favorevoli a far parte della maggioranza che sostiene il nuovo esecutivo. 1 Il Parlamento e la funzione legislativa ... Assieme al Governo stabilisce i fini e gli obiettivi dello Stato ... (L. n. 270/2005 Ð Legge Calderoli), dichiarata parzialmente incostituzionale nel 2014 dalla Corte Costituzionale. Wikileaks, gli Usa sul caso Calipari: «Governo italiano bloccherà indagini» Il cable dell'ambasciata a Roma. Ciampi accetta le dimissioni e subito dopo affida a Berlusconi l'incarico di formare un nuovo governo. 12 luglio – La Camera approva (con 259 sì, 203 no e 1 astenuto) il decreto ministeri. Governo Berlusconi può riferirsi a quattro governi della Repubblica Italiana guidati da Silvio Berlusconi: . IL DOCUMENTO DEL MAGGIO 2005. La Camera approva in via definitiva (con 463 sì e 7 no) il Rendiconto Generale del Bilancio dello Stato. 20 novembre – La Camera approva (con 452 sì, 0 no e 6 astenuti) il decreto anti-talibani. La XV Legislatura: Governo di Centrosinistra. 0000134660 00000 n lingua attiva: ITA. H��T�Oe����=�ػr`G���U��6����n+�Ǩ�&s��l�e�-)�5s�Ȧ��%�!���(͘@�?�~ &b�)%�fF߻�/wϽ�s��y���y� ��@(�@�^Z�)� �?��AB���@���� �I��S����p�����r�<=TN����4�只�$X�J4��>ǽ�\�&��R�7)+���d��H��h��$�. 0000002237 00000 n Governo Berlusconi II (dall'11 giugno 2001 al 23 aprile 2005) Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi VicePresidente del Consiglio Gianfranco Fini Marco Follini (dal 3/12/2004, al 18/04/2005) Sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta Paolo Bonaiuti Ministri senza portafoglio Affari regionali Ministro: Enrico La Loggia 25 settembre – La Camera approva (con 426 sì, 1 no e 1 astenuto) il decreto mucca pazza. 0000169738 00000 n 0000171731 00000 n 19 dicembre – La Camera approva (con 435 sì, 11 no e 3 astenuti) il decreto milleproroghe. Prodi-II (17 maggio 2006 - 6 maggio 2008) XVI Legislatura. 20 aprile – Berlusconi annuncia al Senato l'intenzione di formare un nuovo esecutivo. CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 3 aprile 2005 ().-A chi viene affidato il governo della Chiesa quando muore il Papa? È stato il governo più longevo della storia della Repubblica Italiana ed il secondo dall' Unità d'Italia , dopo il governo Mussolini . In ambito europeo, il presidente Berlusconi ha espresso pubblicamente la volontà di sostenere l'entrata della Turchia nell'Unione europea, provocando i mugugni della Lega Nord che ha più volte sostenuto il contrario, e quella di favorire relazioni cordiali con la Russia. 0000005754 00000 n Nell'incontro si sono presi impegni internazionali concreti per il disarmo nucleare mondiale. 30 luglio – Il Senato approva in via definitiva il decreto accise. 11 giugno – Il Presidente del Consiglio e i ministri prestano giuramento al Capo dello Stato. 0000164840 00000 n Lo stesso giorno il decreto è approvato in via definitiva dal Senato con 177 sì e 2 no. Una norma 'anti-scalata' Vivendi, che sembra voler evitare -dopo la sentenza della Corte di giustizia Ue che ha 'bocciato' la legge Gasparri - l'assalto dei francesi alla roccaforte italiana Mediaset. La più recente ha visto come protagonista un Governo mai nato, quello di Cottarelli che, ancor prima di nominare i ministri già sap… BORSE DI STUDIO DEL GOVERNO ITALIANO 2017-2018. Viene inoltre approvata (con 302 sì, 208 no e 3 astenuti) la Legge Finanziaria 2002. Una sentenza del 2005 dell’Alta Corte di Giustizia inglese ha attestato che Aogc era legata agli interessi di Nguesso: in un paio d’anni il governo del Congo aveva infatti trasferito sui conti della Aogc, e su quelli di altre società riconducibili a Gokana, almeno 472 milioni di dollari. 15 novembre – ll Senato approva (con 152 sì e 58 no) la Legge Finanziaria 2002. Viene inoltre approvato (con 458 sì, 10 no e 14 astenuti) il decreto antiterrorismo. Legge 31 marzo 2005, n. 56" Misure per l'internazionalizzazione delle imprese, nonché delega al Governo per il riordino degli enti operanti nel medesimo settore "pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 20 aprile 2005 - Supplemento ordinario n. 69 Letta-I (28 aprile 2013 - 21 febbraio 2014) 0000007030 00000 n Il secondo Governo Berlusconi Durata: 1.414 giorni (dall’11 giugno 2001 al 23 aprile 2005) Norme e politiche per la disabilità. Composizione del governo a inizio mandato: La provenienza geografica dei membri del Consiglio dei ministri si può così riassumere: Il 6 dicembre 2002 il Biancofiore confluisce con Democrazia Europea nell'Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC). 2005-12-01 . 29 novembre – Il Senato approva il decreto anti-finanziamento terrorismo. Il Senato approva il decreto milleproroghe. 0000103398 00000 n La newsletter del Governo italiano con news, dossier,banche dati e tutti i link alle Istituzioni: 06 Giugno 2005 ... 31 maggio 2005 del termine per la presentazione del bilancio di Portale del Governo Italiano. Immagine; Albiate Accordo governo-Mittal: ... Questo è l'ultimo sopruso che lo Stato italiano compie nei confronti dei cittadini di ... «A Genova, nel 2005, l’area a caldo è stata chiusa per sempre. Il Senato approva (con 165 sì, 77 no e 3 astenuti) il ddl delega infrastrutture. Il governo Berlusconi II fu il cinquantasettesimo esecutivo della Repubblica Italiana, il primo della XIV legislatura. 4 settembre – Il Consiglio dei Ministri vara un decreto-legge contenente misure per combattere il morbo della mucca pazza. 3 luglio – Il Consiglio dei Ministri vara il ddl delega di riforma dei reati societari. [banner] MINISTERO DELL’INTERNO. 22 dicembre – Il Senato approva in via definitiva (con 163 sì e 72 no) la Legge Finanziaria 2002. 17 ottobre – Il Senato approva in via definitiva (con 146 sì, 21 no e 13 astenuti) il decreto stadi. nazionale per il turismo" (GU n. 227 del 29-9-2005), restituisce al turismo italiano una cabina di regia per il rilancio del settore, che mette insieme Governo, Regioni, Enti Territoriali e Categorie. Al governo succedette così il governo Berlusconi III. 0000007949 00000 n Viene inoltre approvato in via definitiva (con 145 sì, 4 no e 1 astenuto) il ddl delega infrastrutture. 0000007478 00000 n Viene approvato (con 302 sì e 207 no) il ddl delega di riforma dei reati societari. E la differenza sta in una noticina alla fine del secondo comunicato. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Viene inoltre approvato il decreto accise–bis. Il Senato approva in via definitiva (con 146 sì, 0 no e 4 astenuti) la Legge di assestamento del Bilancio. 16 luglio – Il Consiglio dei Ministri vara il decreto rifiuti. Rimase in carica dal 23 aprile 2005 al 17 maggio 2006, per un totale di 389 giorni, ovvero 1 anno e 24 giorni. 0000002658 00000 n 0000002214 00000 n Viene inoltre approvato in via definitiva il decreto mucca pazza. Le elezioni politiche sono indette il 9 e 10 aprile 2006. Berlusconi-IV (7 maggio 2008 - 15 novembre 2011) Monti-I (16 novembre 2011 - 27 aprile 2013) XVII Legislatura. Prima di capire come cade il Governo in Italiaè utile ricordare le principali crisi dell’esecutivo che si sono succedute dal 1946 (anno in cui al referendum istituzionale vinse la Repubblica) ad oggi. Relazione al Parlamento e al Governo sul 2005 pdf 938.4 KB Data pubblicazione: 16 aprile 2007 navigazione sei qui: Home Pubblicazioni Relazione sulla gestione e sulle attività della Banca d'Italia Relazione al Parlamento e al Governo sul 2005 16 aprile – In seguito alla disastrosa sconfitta del centro-destra alle elezioni regionali del 2005 i membri del governo appartenenti al. 0000028179 00000 n 10 ottobre – La Camera approva in via definitiva (con 270 sì, 200 no e 3 astenuti) il ddl per il rilancio dell'economia. 0000000911 00000 n 30 giugno – Il Consiglio dei Ministri vara un decreto-legge che riduce le accise sui prodotti petroliferi. 0000068694 00000 n 0000003919 00000 n Il governo Berlusconi II fu il cinquantasettesimo esecutivo della Repubblica Italiana, il primo della XIV legislatura. 13 novembre – La Camera approva (con 484 sì, 0 no e 3 astenuti) il decreto anti-finanziamento terrorismo. DECRETO 16 agosto 2005 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 190 del 17-8-2005). In particolare si ricorda il vertice a Pratica di Mare (Lazio), il 28 maggio 2002, dove per la prima volta nella storia i capi di governo dell'Alleanza Atlantica della NATO e il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, si sono riuniti. Terminata la seduta il Presidente del Consiglio si reca al Quirinale e si dimette. La politica estera del Governo Berlusconi ha visto l'appoggio agli Stati Uniti d'America, dopo la guerra in Afghanistan del 2001, anche nella guerra in Iraq del 2003 (l'Italia comunque si è dichiarata non belligerante secondo quanto dice l'articolo 11 della Costituzione: il Paese ha inviato truppe solo nel dopoguerra su mandato ONU con compiti di stabilizzazione). La Camera approva (con 275 sì, 217 no e 2 astenuti) il ddl delega infrastrutture. 233 0 obj << /Linearized 1 /O 235 /H [ 1008 1229 ] /L 548028 /E 177084 /N 55 /T 543249 >> endobj xref 233 28 0000000016 00000 n Subito dopo è approvata (con 282 sì e 119 no) la Legge di Bilancio. Della politica estera vanno anche ricordati gli episodi discussi: «Signor Schultz, so che in Italia c'è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti: la suggerirò per il ruolo di kapò. 12 dicembre – La Camera approva in via definitiva (con 427 sì e 0 no) il decreto anti-finanziamento terrorismo. Il ricordo di Pierluigi Pardo è legato alla finale di Champions League del 2005, ad Istambul, persa dal Milan contro il Liverpool. 24 ottobre – Il Senato approva il decreto anti-talibani. A seguito della sconfitta subita dai partiti al governo alle elezioni regionali italiane del 2005, UDC, Nuovo PSI e Alleanza Nazionale ritirarono le loro delegazioni[6][7][8] e ciò indusse il Presidente del Consiglio Berlusconi ad annunciare il 20 aprile in Senato la volontà di costituire un nuovo governo di fine legislatura e rassegnò al Quirinale le proprie dimissioni[9][10]. 6 dicembre – Il Senato approva (con 170 sì e 0 no) il decreto antiterrorismo. Lei è perfetto.». È stato il governo più longevo della storia della Repubblica Italiana ed il secondo dall'Unità d'Italia, dopo il governo Mussolini. Il governo Berlusconi III fu il cinquantottesimo esecutivo della Repubblica Italiana, il secondo e ultimo della XIV legislatura. 7 luglio – La Camera approva (con 224 sì, 172 no e 8 astenuti) il decreto accise. Il governo rimase in carica dall'11 giugno 2001[1][2] al 23 aprile 2005[3], per un totale di 1 412 giorni, ovvero 3 anni, 10 mesi e 12 giorni. A questa domanda, sorta in seguito alla scomparsa di Giovanni Paolo II, risponde la Costituzione Apostolica che egli ha lasciato pr accompagnare la Chiesa nel momento di vacanza della Sede Apostolica. 19 settembre – Il Senato approva (con 183 sì, 2 no e 4 astenuti) il Rendiconto Generale del Bilancio dello Stato. Subito dopo è approvata (con 152 sì e 58 no) la Legge di Bilancio. Ottenne la fiducia al Senato della Repubblica il 20 giugno 2001 con 175 voti favorevoli, 133 contrari e 5 astenuti[4]. 0000003691 00000 n Dibattito sul mantenimento delle promesse, La squadra di Berlusconi giura al Quirinale, GOVERNO: GIURA IL TERZO ESECUTIVO BERLUSCONI, GOVERNO: DIREZIONE UDC, SI' A FOLLINI CON 57 VOTI E UN NO, GOVERNO: DELEGAZIONE NUOVO PSI RIMETTE MANDATO A DE MICHELIS, **FLASH -GOVERNO: FINI, NELLE MIE MANI DIMISSIONI DELEGAZIONE AN- FLASH**, Non iscritti ad alcuna componente del Gruppo Misto, Ad inizio legislatura non furono attribuiti 14 seggi, di cui 11 spettanti a, Video dello scontro tra Berlusconi e Martin Schultz, Attribuzione delle funzioni di Vicepresidente del Consiglio, Nomina del ministro del lavoro e delle politiche sociali, Conferimento dell'incarico di ministro ad interim degli affari esteri (2002), Nomina del ministro degli affari esteri (2002), Nomina di Mazzella a ministro senza portafoglio, Nomina di Scajola a ministro senza portafoglio, Conferimento dell'incarico di ministro ad interim dell'economia e delle finanze (2004), Nomina del ministro degli affari esteri (2004), Attribuzione delle funzioni di Vicepresidente del Consiglio a Fini, Nomina di Baccini a ministro senza portafoglio, Nomina di Calderoli a ministro senza portafoglio, Nomina di Follini a ministro senza portafoglio, Attribuzione delle funzioni di Vicepresidente del Consiglio a Follini, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Baldassarri, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Miccichè, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Martinat, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Tassone, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Urso, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Possa, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Martusciello, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Nucara, Attribuzione del titolo di viceministro al sottosegretario Caldoro, Conferimento di incarichi ai ministri senza portafoglio, Delega di funzioni al ministro Giovanardi, Delega di funzioni al sottosegretario Brancher, Integrazione della delega di funzioni al ministro Calderoli, governo più longevo della storia della Repubblica Italiana, Unione dei Democratici Cristiani e di Centro, Sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio, Comitato esecutivo per i servizi di informazione e sicurezza, informazione, alla comunicazione e all'editoria, Codice sulla protezione dei dati personali, Senato della Repubblica - XIV Legislatura - Seduta n. 6, Camera dei Deputati - XIV Legislatura - Seduta n. 6, Camera dei Deputati - XIV Legislatura - Seduta n. 615, Semestre Ue, debutto italiano tra le polemiche, presidenti del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Governo_Berlusconi_II&oldid=115857048, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Indipendenti: 3 ministri e 2 sottosegretari. Viene inoltre approvata la Legge di assestamento del Bilancio. 0000004149 00000 n Struttura ed elite ministeriale Scheda Apertura della crisi formale del Governo Berlusconi II 20 Aprile 2005 Lunghezza della crisi 3 giorni Durata complessiva del governo Berlusconi II 1409 giorni Numero di ministri, vice-ministri e sottosegretari del Governo Berlusconi III 99 I ministri esordienti del governo Berlusconi III 4 28 settembre – Il Consiglio dei Ministri vara un decreto-legge contenente misure contro i talibani. Il «lockdown di Natale» divide governo ed esperti Andrea Carugati Una «zona arancione» grande come tutta l’Italia, dal 22 dicembre al 6 gennaio, con bar e ristoranti sempre chiusi, divieto di spostamento fuori dai Comuni, fatta eccezione per quelli più piccoli, e coprifuoco anticipato alle 20. Riforma della seconda parte della Costituzione (bocciata dal, Riforma della legge elettorale (ritorno al sistema proporzionale) e voto degli italiani all'estero (, Riforma delle misure di sostegno all'imprese, Riforma degli incentivi e fondo unico per il, Introduzione del divieto di fumo nei locali pubblici (, Legge per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all'estero (, Codice dei contratti pubblici (appalti pubblici di servizi, lavori e forniture), Altro episodio che fece discutere fu la battuta sulla superiorità della cultura occidentale rispetto a quella. 1º ottobre – Il Consiglio dei Ministri vara un nuovo decreto-legge che regola le accise sui carburanti. 18 ottobre – Il Consiglio dei Ministri vara un decreto contenente misure per reprimere il terrorismo internazionale. Il sottosegretario di Stato alle infrastrutture e trasporti on. Governo Berlusconi I – governo italiano in carica dal 10 maggio 1994 al 17 gennaio 1995; Governo Berlusconi II – governo italiano in carica dal 10 giugno 2001 al 23 aprile 2005; Governo Berlusconi III – governo italiano in carica dal 23 aprile 2005 al 17 maggio 2006 gennaio 2005 febbraio 2005 marzo 2005 aprile 2005 maggio 2005 giugno 2005 luglio 2005 agosto 2005 settembre 2005 ottobre 2005 novembre 2005 dicembre 2005 . 12 ottobre – Il Consiglio dei Ministri vara un decreto-legge contenente misure per contrastare il finanziamento del terrorismo internazionale. Viene inoltre varato un ddl di misure per il rilancio dell'economia e il ddl delega infrastrutture. Viene inoltre approvato invia definitiva (con 148 sì e 1 no) il decreto accise–bis. 2 agosto – Il Senato approva in via definitiva (con 149 sì e 58 no) il decreto ministeri. Giorgetti presenta le dimissioni dalla carica. Sul realismo di questo progetto le opinioni professate da governo e opposizioni divergono sostanzialmente; il primo ha affermato che è stato possibile realizzarlo solo in parte a causa di alcune resistenze all'interno della coalizione (aggiungendo però che c'è stata comunque una diminuzione della pressione fiscale), le altre che per le classi meno abbienti gli scarsi sgravi sull'IRPEF sono stati più che annullati dall'aumento delle imposte locali e indirette, come i bolli. Indirizzo: Palazzo Chigi - Piazza Colonna, 370 - 00187 ROMA Tel: 06.67791 L'Istituto Italiano di Cultura informa che il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale NON mette a disposizione borse di studio per cittadini australiani o italiani … 0000008708 00000 n 0000003466 00000 n 9 ottobre – Il Senato approva (con 159 sì, 10 no e 75 astenuti) il decreto stadi. La riforma fiscale, secondo quanto diceva il Contratto con gli italiani, non è stata completata. %PDF-1.3 %���� 4 1. I Ministeri. Ottenne la fiducia alla Camera dei deputati il 21 giugno 2001 con 351 voti favorevoli, 261 contrari e 1 astenuto[5]. Italiano; English; ... n. 96 "Criteri di delega al Governo per il recepimento della direttiva 2010/63/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 settembre 2010". 20 giugno – Il governo ottiene la fiducia al Senato con 175 sì, 133 no e 5 astenuti. 0000002395 00000 n ... Indagine conoscitiva sull'integrazione e il dialogo tra culture e religioni diverse nel sistema italiano di istruzione: Governo…

Frasi Sul Silenzio Osho, Cosa Fare Gli Ultimi Giorni Di Scuola, Arsenico Negli Alimenti, Come Classificare La Propria Voce, Costo Installazione Condizionatore Leroy Merlin, Studiare Per La Maturità In Una Settimana, Lampadari Ikea Stile Industriale, Insegnanti Troppo Severi, L'uomo E Il Volo,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *